Parlando con mia moglie che mi conosce da oltre 10 anni, ho scoperto che non sa cosa sia una detrazione o una deduzione fiscale.

Beh se anche tu hai dei dubbi sul significato di queste due parole, vuol dire che probabilmente non sai come pianificare la tua fiscalità e di conseguenza non conosci gli strumenti che ti permetterebbero di pagare meno tasse.

Ma allora, cosa sono esattamente queste DETRAZIONI E DEDUZIONI?

SONO uno RIDUZIONE sulle TASSE che la Normativa Fiscale ti concede se rientri in determinate casistiche e a determinate condizioni.

Ad esempio i contributi previdenziali in un piano di previdenza complementare o le donazioni fatte ad ONLUS, E enti senza scopo di lucro a carattere benefico e sociale sono delle deduzioni.

Oppure se sostieni una spesa di interesse SOCIALE come l’acquisto di cure mediche per te e i tuoi familiari, o per la stipula del mutuo o del contratto di affitto dell’abitazione di residenza o per la sua ristrutturazione o per tutte quelle spese ritenute dalla Legge degne di essere sovvenzionate ecco che stiamo parlando di una detrazione.

Ci sono alcune detrazioni che io chiamo STRUTTURALI perché si basano sul tuo stato di famiglia e sul reddito che produci e prescindono quindi da un comportamento di spesa e di esborso di liquidità per attivarle come invece accade per le altre.
La deduzione si sconta dal reddito complessivo, mentre la detrazione dall’imposta lorda.

Questa differenza ti permetterà di capire che tante deduzioni annullano il reddito su cui calcolare l’imposta lorda e se manca l’imposta lorda non trovano utilità le detrazioni. Quindi Prima di fare spese per motivi fiscali che rientrano fra le detrazioni dovresti domandarti se non hai già abbastanza contributi versati all’INPS cioè delle deduzioni! Oppure se aderisci a un regime soggetto a imposta fissa (cedolare secca o forfettario) che annulla le detrazioni e non ti permette di scontare le ristrutturazioni, le spese mediche o gli interessi del mutuo, domandati se non convenga tornare al regime fiscale normale per pagare meno tasse sfruttando le spese detraibili che sostieni.

Allora cosa possiamo fare per pagare meno tasse, rimanendo nella legalità?

Ovviamente serve conoscere la normativa fiscale e se non sei del mestiere è bene avere a fianco un buon consulente fiscale che oltre a conoscere la tua situazione patrimoniale e finanziaria sappia darti subito un’idea approssimata del tuo reddito tassabile al netto delle detrazioni strutturali.

Ti consiglio di richiedere poi un elenco delle spese detraibili o deducibili dai tuoi redditi. E una volta identificate quelle che vorrai attivare verifica insieme al tuo commercialista le condizioni per usufruirne per ogni tipologia di spesa. Lui sarà in grado di suggerirti come muoverti nella legalità per ottenere il massimo beneficio.

Ad esempio per le spese farmaceutiche può essere una buona strategia acquistare sempre col tesserino sanitario della stessa persona, per non scontare più volte la franchigia, oppure se hai un mutuo può essere una buona strategia fare un assicurazione vita per pari importo del mutuo in modo da coprire sia il rischio che ottenere lo sconto fiscale. Oppure fare un piano di previdenza complementare che ti permette di abbattere il reddito fiscale se è molto alto. Con lui puoi ipotizzare insomma delle simulazioni utilizzando dei fogli di calcolo e verificare l’effetto finale.